Russian
English
English
French
Français
Spanish
Español
German
Deutsch
Italian
Italiano
Portuguese
Português

Kazakh
Ққ
Chinese
中文
Arabic
ﺔﻴﺑﺮﻌﻟا
Mongolian
M
Vietnamese
Tiếng Việt
Moldavian
Moldov
Romanian
Română
Türkçe
Türkçe

        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31


La cucina russa


Arrivando in un paese straniero, prima o poi dovrete assaggiare i piatti tipici della zona. Su questa pagina cercheremo di presentarvi alcuni piatti e raccontare delle tradizioni della cucina russa.


Allora, cominciamo.

Si ritiene di norma che in Russia si mangia tre volte al giorno -la colazione, il pranzoela cena.

La colazioneè il primo pasto. Naturalmente l'ora della colazione dipende quando vi alzate. La colazione può essere sia abbondante, per esempio,la kasciao la frittata, odelle crêpes, il tè o il caffè e un panino, oppure leggera, cioè un semplice te o caffè. Di solito in Russia si fa la colazione a casa prima di andare a lavorare o studiare. Sicuramente la gente che preferisce una colazione leggera avrà bisogno del secondo pasto a metà mattina.

Per tradizione,il pranzoè il pasto più abbondante in Russia. L'ora del pranzo và dal mezzogiorno fino alle tre del pomeriggio. E composto da tre-cinque piatti:la minestracome il primo, un piatto dicarneo di pesce con il contorno come il secondo, undesserte unabevanda. In Russiala minestraè un piatto tradizionale.

Una molteplicità dellezuppeesiste per ogni gusto e stagione: fredde e calde, di carne o di pesce, di ortaggi e di funghi, di latte e anche dolci. Le zuppe fredde, per esempio,okroshka,svekolnik,zuppa di acetosasono molto popolari durante il periodo caldo dell'anno, levano perfettamente la fame e rinfrescano l'organismo. Dalle zuppe calde russe sono molto conosciutetschie bortsch, anche se in realtà bortsch è un piatto tradizionale ucraino.Le insalate abbondanti - "olivier", "l'aringa in pelliccia" - si mangiano come un piatto separato, e le insalate leggere vengono servite insieme al secondo anche se questa tradizione russa contradisce alle formule dell'etichetta. Per il dessert si mangia qualcosa di dolce, tipo un pasticcino, un gelato,blinyconlamarmellata,syrniky (tvorozhniky), mele cotte al fornoo semplicemente un cioccolatino.

Si può scegliere le bevande a proprio gusto: il tè o il caffè,kompot, kisel', in estate molta gente preferiscekvase mors.

Se fare uno spuntino allamerenda,si può arrivare alla cena "in modo indolore". Che cos'è "la merenda"? Questo antipasto leggero tra il pranzo e la cena ricorda in qualche modo il famoso "five o'clock" inglese. Di regola il pranzo o la merenda si fa sul posto di lavoro o di studio.

Di solito i russi fannola cenaa casa. Quando tutta la famiglia si riunisce al tavolo, si può discutere gli eventi di giorno con i famigliari. Probabilmente non solo in Russia si trovano le tradizioni simili.

Anche se si ritiene che i russi mangiono tre volte al giorno, come avete letto, in realtà poca gente resiste alla tentazione di mangiare qualcosa di buono durante le pause tra i pasti, per esempio, cioccolatini, taralli, cioccolato, biscotti.

Ma non pensate per piacere che i russi mangiono tutto il tempo. Non tutti hanno la possibilità o la voglia di seguire le regole dell'alimentazione "giusta", e così per molte persone è normale di mangiare una o due volte al giorno.

Alcuni piatti della cucina russa sono legati alle feste particolari, tradizioni e riti. Per esempio, durante la Settimana grassa la padrone di casa vi offrirà senz'altrobliny. Per la Pasqua i russi fannokulitchye itingono le uova. Una delle tradizioni per il Capodanno è fare l'insalata russa ("olivier"). Tutto il mondo conosce bene la tradizione russa di incontrare i cari ospiti con il pane e il sale. Questo non è casuale. In Russia antica il pane e il sale erano il cibo il più prezioso che si poteva offrire a un ospite.

Il pane era sempre e lo è anche adesso molto importante per la cucina russa e per il tavolo russo. Non per niente si dice che "Il pane è la testa di tutto".

Quando siete in Russia, dovete assolutamente assaggiare iprodotti di panetteriarussa, pasticci e pasticcini con un diverso ripieno (rastegai, kulebiaka, vatruschka, kapustnik ecc.), karavai, kulitchy,ciambelle, taralli, krendeli, kalatchy, prianiki, panini di pasta dolce, focacce, chiacchiere.

Vale la pena di menzionalre un'altra particolarità della vita russa. Ai russi piace molto andare nei boschi non solo per fare una passeggiata ma anche per raccogliere bacche e funghi. Questi frutti di bosco sono diventati una parte integrante della cucina russa.La marmellatadi fragola, mirtilli, mirtilli palustri, mortelle di palude, mirtillo rosso, mirtillo blu, mora e mora rossa vi farà godere l'aroma di bosco durante le serate d'inverno.

Molti russi chiamano la loro passione per la raccolta deifunghi"una caccia tranquilla". Agarici deliziosi, ovoli, gallinacci, porcini, rossole, boleti bruni, chiodini, lattari, funghi prataiuoli sono le trofei le più conosciute i quali un fungaiolo porterà dal bosco. I funghi di bosco si preparano fritti, cotti, stufati, secchi, gelati, salati o marinati.

Ma ci raccomandiamo di non andare in bosco senza una guida con esperienza - bisogna avere un buon naso in funghi e bacche, e inoltre è necessario orientarsi bene in bosco!

I russi fanno spesso la cucina a casalinga. Anche se siete arrivati in una casa russa all'improvviso, i padroni di casa vi inviteranno senz'altro a tavola e loro avranno sempre qualcosa da mangiare per offrirvi. Quando si organizza una tavolata per una festa, troverete sicuramente una tavola abbondante. Molto probabile che tra molti piatti potrete assaggiare insalate russe "olivier", "l'aringa in pelliccia",uova di gallina con ripieno, il caviale rosso (attualmente in Russia è vietato vendere il caviale nero),funghi e legumi salati e marinati. Sia nei giorni di festa che in giorni normali sul tavolo russo potrete vedere i piatti fatti in caccavelle. Sono veramente molto buoni! Il cibo non si cuoce ma viene stufato. I piatti fatti in questo modo hanno un gusto e un'aroma inesprimibili e addirittura si sciolgono in bocca. Non mancate la fortuna di assaggiare l'arrosto o la polenta fatti in caccavelle. E se vi andrà bene e andrete in un villaggio, non vi togliete il piacere di assaggiare il cibo fatto in una stufa russa. Fidatevi, è una vera meraviglia!

Inoltre, come avete letto sopra, i russi fannoconserve alimentaridi ortaggi, frutta, bacche, funghi per l'inverno. Gli ortaggi vengono salati o marinati. Le padrone brave fanno anche le conserve d'insalate di verdura, preparanokompotele marmellatedi frutta e bacche. Si può anche insecchire alcune specie di bacche e di frutta. Molta gente russa, anche quella che abita in città, coltivano gli ortaggi, la frutta e le bacche nelle loro dacia, case di campagna con un piccolo giardino dove loro vanno a riposare e lavorare la terra in weekend.

Dai tempi antichi il miele era usato nella cucina russa. L'apicoltura era sempre molto sviluppata in Russia. Il miele era l'unico prodotto dolce. Il miele è il farmaco fatto in casa il più conosciuto contro il raffreddore. In base di miele preparavano le bevande ipoalcoliche - medovukha e miele.

Se leggendo le novelle popolari russe troverete la frase "bevuto il miele-la birra" qui si tratta delvino di miele. Anche se nel mondo moderno la vodka è considerata la prima bevanda alcolica tradizionale russa.

E necessario ricordare le spezie e i condimenti diventati tradizionali per la tavola russa. Si può dire che il cren e il condimento il più popolare nella cucina russa. Le salse di cren vengono servite sopratutto per il piatto di carne tradizionale russokholodets (studen'). Siate attenti se vi decidete di assaggiare il cren è una radice piccante che una volta grattugiata ha un aroma molto forte da bruciare gli occhi.

La senape è un condimento molto usato in Russia. Viene anche servita peri piatti di carne. La senape russa è anche molto piccante di solito o, come dicono i russi, "cattiva" - siate attenti.

A parte le salse di cren le salse in base di panna acida, maionese, la salsa di pomodoro (il famoso ketchup) sono molto graditi. A molti stranieri sembra strano che a parte la panna acida i russi condiscono la zuppa con il maionese. Ma non osate di assaggiare, questo è veramente buono. La panna acida stessa può essere servita per bliny, fritelle, syrniky (tvorozhniky), patate lesse, golubzy, insalate di verdura fresca, tschi, borschi e altri piatti.

Se avete già preso conoscenza della rubrica "Della Russia Russia" del nostro portale, allora avete sicuramente già capito che nel nostro paese i rappresentanti di molti popoli convivono come buoni vicini. I piatti delle diverse cucine nazionali - il pilaf, vareniki, dolma, lavash, il budino di carne o pesce tritati, pelmeni, feta, manty, cecil, saslyk e altri sono diventati preferiti sul territorio russo.

In Russia ci sono molti bar e ristoranti per qualsiasi gusto e portafoglio. Nelle grandi città a parte i ristoranti della cucina russa tradizionale si possono trovare ristoranti delle altre cucine nazionali sia della Russia che del mondo. Nei ristoranti semplici il pranzo costerà 200 o 300 rubli. Nei ristoranti di lusso l'importo della fattura è limitato solo dalla vostra fantasia. Se voi siete vegeteriani siamo sicuri che non avrete problemi nel trovare un ristorante conveniente. I vegeteriani possono tranquillamente assaggiare i piatti del menù magro (senza i prodotti di derivazione animale) offerto quasi in tutti i ristoranti e bar.

Buon appetito!

Foto:Yandex.Foto


Nel caso di utilizzo qualsiasi materiale dal sito e` OBBLIGATORIO DI METTERE IL LINK ATTIVO.
Tutti i materiali sono protetti dal diritto dautore
Codice HTML del link:
<a href="">La cucina russa</a>
Ricerca
Ricerca Avanzata


Importante
Riferimenti
FAQ
Nuovo
© 2011-2013 Ministero dellEducazione e della Scienza della Federazione Russa
Utilizzando i materiali del sito, fare il riferimento al sito Leducazione in Russia per i cittadini stranieri e notifica dellamministratore e` obbligatoria