Russian
English
English
French
Français
Spanish
Español
German
Deutsch
Italian
Italiano
Portuguese
Português

Kazakh
Ққ
Chinese
中文
Arabic
ﺔﻴﺑﺮﻌﻟا
Mongolian
M
Vietnamese
Tiếng Việt
Moldavian
Moldov
Romanian
Română
Türkçe
Türkçe

          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 27 28 29 30
31


SOMMA VESUVIANA. TERMINA LA SETTIMANA CULTURALE ITALIA - RUSSIA

27.10.2011 01:13
Conclusasi con grande successo la Settimana Culturale Italia - Russia , promossa ed organizzata dall'Accademia Vesuviana di Tradizioni Etnostoriche , nell'ambito dell'anno della Cultura Italiana in Russia e rientrante nella programmazione indicata nel protocollo firmato dalla stessa Accademia con l'Università Federale Siberiana - Russia .

"Adesso accordi con le università cinesi, ungheresi, africane. Il nostro obiettivo è quello di fare in modo che i giovani universitari italiani - ha affermato Biagio Esposito, Presidente dell'Accademia - possano confrontarsi con i coetanei stranieri. L'obiettivo è chiaro: formare un giovane nella globalizzazione ed in tutti i campi dall'architettura alle lingue. L'obiettivo è quello di creare relazioni dirette tra i giovani laureati ed il mondo esterno".

La settimana dedicata agli scambi culturali con i russi aveva avuto inizio a Somma Vesuviana con l'incontro svoltosi nell'affascinante Museo delle Genti Campane e si è conclusa all'Università Federico II di Napoli alla presenza del Preside della Facoltà di Architettura Claudio Claudi de Saint Mihiel, di Antonio Iervolino , Assessore al Turismo della Provincia di Napoli, di Raffaele Allocca , sindaco di Somma Vesuviana, di Biagio Esposito , Presidente dell'Accademia Vesuviana Tradizioni Etnostoriche, Malik Abrah, Coordinatore Rapporti Internazionali dell'Accademia, di Angelo Calabrese , Direttore Scientifico fdell'Accademia.

E poi ancora Antonio Mariniello , Docente della Facoltà di Architettura, di Karepov Evremovich dell'Università Federale Siberiana - Russia, di Migas Yakov , studente dell'Università Federale Siberiana - Russia, Leonardo Di Mauro, docente della Facoltà di Architettura , Makarova Ludmila docente dell'Università Federale Siberiana - Russia e degli architetti napoletani Laura Grazia Mariniello e Agostino Di Lorenzo.

L'incontro, svoltosi presso la Biblioteca Centrale della Facoltà di Architettura è stato moderato dal Direttore della Biblioteca Centrale, Generoso Pignalosa. Biagio Esposito ribadisce che è stato sottoscritto nel nuovo protocollo d'intesa, che in Febbario sarà aperto presso l'Università Federale Siberiana il CENTRO DI CULTURA ITALIANA dell'Accademia Vesuviana, esso servirà per poter inviare in Siberia con Stage e varie Borse di Studio Dottorati e Laureati per insegnare la lingua Italia, e per varie stage di tirocini e quant'altro possa occorrere ad un Giovane Laureato Italiano. Sarnno molto utili questi interscambi.

Sono stati scelti i Giovani studenti che dalla Facoltà di Artchitettura di napoli, parteciperanno alla settimana di studi che si Terrà in Siberia nel mese di settembre 2012: sono Imparato Brunella di napoli, Prisco Gian Carlo di Nocera Inferiore, Eugenio Cocca di Benevento, Frettolosi Ambleto di Avellino, per quanto riguarda i due dottoranti saranno: Laura Grazia Mariniello e Agostino Di Lorenzo.

"A Settembre la delegazione di studenti universitari napoletani - ha affermato Esposito - selezionati si recherà in Siberia , nella città di Krasnoyarsk per un confronto con l'architettura russa". I russi hanno dimostrato apprezzamento nel vedere le foto, gli oggetti, le scene ricostruite della cultura popolare campana . "Con la nostra visita a Somma Vesuviana prima ed a Napoli poi , abbiamo dato inizio agli scambi internazionali - ha affermato Bereziovskaya Reghina , docente dell'Università Federale Siberiana - Russia - che vedranno la partecipazione di nostri studenti ed insegnanti in vari campi come quello scientifico e dell'istruzione".

Soddisfazione è stata espressa anche da Angelo Calabrese, noto critico d'arte e Direttore Scientifico dell'Accademia. "Imparo da quello che questi studenti russi mi stanno portando : la loro gioventù , la loro bellezza, il loro equilibrio e la profondità di pensiero. Ancora si lavora - ha affermato Angelo Calabrese - magnificamente per costruire un qualcosa di nuovo e di buono e lo facciamo noi umili e semplici fuori da quelle che sono le magnificenze degli spazi pubblici ma con le Università dove si formano i giovani e dove il pensiero è vivo. Loro mi hanno fatto capire quello che mai avrei saputo perché a Krasnoyarsk non ci sono mai stato e cioè una formazione universitaria in cui l'architettura, il diritto, le scienze, l'ingegneria, sono tutte organiche e funzionali ad un lavoro che poi si fa collettivamente.

Loro vengono da noi e apprendono quello che abbiamo ma noi intanto apprendiamo da loro e vediamo se siamo ancora più avanti, se siamo indietro, se siamo più umanamente costruiti e se è necessario guardare al loro esempio per andare avanti perché gli occhi del presente guardano il passato per i futuro . Cultura per me significa spazio che comunica".


http://www.ilmediano.it
Ricerca
Ricerca Avanzata


Importante
Riferimenti
FAQ
Nuovo
© 2011-2013 Ministero dellEducazione e della Scienza della Federazione Russa
Utilizzando i materiali del sito, fare il riferimento al sito Leducazione in Russia per i cittadini stranieri e notifica dellamministratore e` obbligatoria